Dopo l’uscita del pregievole You are Blue già intercettato qualche tempo fa dai radar di Identità Virali, torna a far parlare di sé Brianoize, fresco di ingresso nel roster di Panorama Musique Records.

Brianoize joins Panorama Musique Records

Gode di un grandissimo momento Panorama Musique Records, label indipendente improntata su elettronica e beats a noi tanto cari, tra le ultimissime una premiere su RedBull. Una scena, quella nazionale, che nell’ultimo biennio è egregiamente rappresentata da validi interpreti, e trova in Panorama Musique Records.

Tra questi lo stesso Brianoize (all’anagrafe Bruno) che nel suo ultimo buon momento, tra varie recensioni e segnalazioni, si guadagna un passaggio a radio Babylon l’ultimo 27 febbraio.

Girl

Senza mezzi termini, Girl è un disco che punta immediatamente all’emotività: texture sample-based, fill e rincari sulle batterie che sorprendono, e una visione d’insieme che mira al di là di schematiche. Al tutto si contrappone un comparto di kick secchi a spezzare le trame abstract, interventi di filtering e beat repeat senza esagerare in aggiunta a una piacevole varietà di bassi.

Girl è fatto di voci, ma soprattutto di sinuosi climax, che, nella furia della sua imprevedibilità lasciano trapelare un senso: i brani hanno uno sviluppo dolce, di carattere ma costellato di imprevisti (analogia con l’universo femminile?) e Brianoize preferisce descrivere un concept senza inventare fughe artistoidi nonsense. Concretizzare questo concept di per sé è già arduo compito.

Rest in opening lascia intendere la connotazione quasi onirica di Girl, interessanti gli ingrassi di snare su più livelli e arpeggi e speech (presenti su gran parte della tracklist). Più si procede nell’ascolto più si realizza che rispetto al precedente You Are Blue un mix più fine affianca la già presente maturità.

Brianoize

I field ricreati in Your Eyes In The Sea sono un crocevia suggestivo, mentre ai primi ascolti chi davvero gioca un ruolo da protagonista sono Brwn Eyed Grl e la seguente All For You: drops a tempo zero e tanto stile, sicuramente tra le più ammiccanti dell’intero progetto.

Se considerata la durata totale di Girls, pur connotandosi a metà via tra EP ed LP, si fregia di tracce capaci di reggere in playlist molto diverse tra loro, e al contempo di costituire nel suo insieme un viaggio maturo, imprevedibile e dalle sequenze virtuose. E soprattutto, semmai vi capitasse un live set di Brianoize nelle vicinanze non fatevelo scappare!

Podcast

A proposito di playlist. Il podcast di questo mese ci è offerto da Brianoize. Buon ascolto a tutti!

Tagged with →