Akai Professional rilascia dopo una lunga e (tanto) attesa gestazione, il nuovo controller MPC Touch. La principale novità introdotta nell’Akai MPC Touch è nel design: per la prima volta nella storia dei propri controller, Akai sarà dotata in combinazione di un display touch RGB e la classica griglia di pad 4×4 che ha reso la serie MPC uno degli strumenti preferiti del mondo hip hop.
Come il predecessore MPC Reinassance, Akai MPC – Midi Production Center – Touch è stata progettata per un utilizzo in tandem con PC e/o Mac.

akai mpc touch

Primo Impatto: il touch screen

Dal touch screen è è possibile interagire con il software implementato nell’Akai MPC touch, un sistema multitask capace di eseguire in simultanea: panoramica, selezione, estrazione ed editing del sample, sequencer, sistema di effettistica XYFX (alla Kaoss Pad per intenderci), modifica inviluppi, mix e molto altro.
Quanto affermato da Akai professional è:

“Il risultato raggiunto è la più completa nella gestione dei sample e migliore per interfaccia grafica prodotta da anni.”

Qui il video di presentazione:

Akai MPC Touch fa toccare con mano i suoni, disegnare sequenze in MIDI, modificare gli inviluppi, chop dei sample, effettistica controllata via touch.
Ecco un elenco delle caratteristiche tecniche:

• Display touch screen 7”
• PAD retroilluminati in RGB a 16 livelli di sensibilità
• 2 canali input, 2 canali output
• Sequencer con interfaccia touch
• Controllo effetti XYFX, possibilità di modifica in tempo reale
• Loop, possibilità di connettere l’Akai MPC touch ad altri strumenti
• Settaggio sensibilità dei Pad, panning, e in aggiunta effetti VST
• Sample edit e chop.
• Knob e tasti di navigazione e per controllo real time sui parametri
• Software MPC incluso con 20 GB di sample audio

akai mpc touch

i Pro:

• Touchscreen 7” a colori
• Portabilità
• Design
• Workflow intuitivo e innovativo

i Contro:

• Non molto stabile nonostante la dotazione di kickstand
• Akai MPC Touch è pur sempre un controller, non un sampler standalone
• L’interfaccia è molto simile all’app iMPC, rischiando di far risultare l’esperienza di utilizzo claustrofobica
• I knob di input e del master sono posti sul retro
• Il prezzo elevato rispetto alla media dei concorrenti

Unboxing

All’interno della confezione, oltre al controller Akai, troveremo il manuale del prodotto e i cavi di connessione USB e anche MIDI per eventuale sync con altri device.

Akai MPC Touch all’opera

La stessa Akai per l’occorrenza si è rivolta a Needlz, già vincitore di un Grammy Awards e noto per aver prodotto strumentali a Drake, Bruno Mars, 50 Cent, Young Jeezy.

Ricapitolando…

Akai MPC Touch è un controller intuitivo che non abbandona del tutto lo scheletro dei suoi predecessori, e perciò si rivolge ad un ampio ventaglio di amanti del sampling boom bap ma con un approccio nuovo nella categoria in fase di mix ed editing.
La distribuzione è prevista a partire dal 15 novembre al prezzo di 799 Dollari (circa 700€).

Non dite che non vi avevamo avvisati.

Tagged with →